search

home < sla < incidenza

Incidenza e prevalenza della SLA

Diffusione, incidenza e prevalenza della SLA in Italia, con un approfondimento nel Lazio.

distribuzione in Italia | distribuzione nel Lazio | distribuzione a Roma

 

La SLA è una malattia rara che interessa prevalentemente l'età adulta, con media di età nella popolazione che si attesta tra i 50 e i 60 anni.

Esordio SLA Sopravvivenza nella SLA Il decorso medio della malattia, in assenza di ventilazione invasiva, va dai 3 ai 5 anni. Il 50% degli affetti muore entro 18 mesi dalla diagnosi mentre solo il 20% supera i cinque anni ed il 10% i 10 anni. Esistono anche delle forme benigne in cui la malattia resta stabile per più di 30 anni, ma sono casi rarissimi.

La morte sopravviene nella maggior parte dei casi per insufficienza respiratoria.

In questo momento si stimano circa 3.600 pazienti affetti da SLA in Italia e circa 1.000 nuovi casi vengono diagnosticati ogni anno. Ad oggi, non esiste in Italia un registro nazionale della SLA e pertanto i numeri sulla prevalenza ed incidenza della malattia provengono da estrapolazioni statistiche.

La SLA è diffusa su tutto il pianeta ed è presente in tutte le popolazioni e razze, indipendentemente dal ceto sociale e dal sesso. Esistono due zone particolarmente colpite dalla SLA nel mondo: l'isola di Guam, nel Pacifico, e la penisola di Kii, nel Giappone. Questa frequenza elevata sembra essere legata a dei fattori ambientali, nella fattispecie alimejhkjhntari.

Inoltre, studi epidemiologici recenti (Belli e Vanacore, 2005 e Chiò et al., 2005) hanno evidenziato che tra i giocatori di calcio professionisti il rischio di sviluppare la SLA aumenta addirittura fino a 24 volte rispetto alla popolazione generale. Tale aumento non è stato riscontrato in altre categorie di sportivi professionisti.

Recentemente si pensa che il numero delle persone affette da SLA sia in crescita. È doveroso sottolineare che non esiste alcuna evidenza che supporti questa teoria e che le diagnosi sono più accurate rispetto agli anni passati, i trattamenti sintomatici migliori e si assiste ad un invecchiamento generalizzato della popolazione. Non da ultimo una maggiore informazione e consapevolezza attraverso il web può alterare la percezione di diffusione della malattia.

Distribuzione dei malati di SLA in Italia

Nel nostro Paese non si conosce il numero esatto delle persone affette da SLA in quanto non esiste un registro nazionale che identifichi il loro numero e distribuzione sul territorio. Esistono degli studi epidemiologici su alcune realtà regionali ma non uno esteso su tutto il Paese.

Pertanto è possibile solo effettuare una valutazione generica della distribuzione territoriale della malattia in Italia in funzione del tasso di prevalenza e di incidenza stimati in letteratura scientifica.

Prevalenza

In epidemiologia, il tasso di prevalenza indica il numero totale dei casi di una malattia presente in una data popolazione in un dato momento.

Tasso di prevalenza: 6 casi ogni 100.000 abitanti (fonte: Borasio et alii)

Incidenza

Il tasso di incidenza indica il numero di nuovi casi di una malattia che si presentano in un determinato intervallo di tempo.

Tasso di incidenza: 1,5-2 casi ogni 100.000 abitanti all'anno (fonte: Borasio et alii)

In Italia, con i suoi 60.799.589 abitanti (fonte ISTAT 2011), si stimano circa 3.600 casi di persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica e 1.000 nuove diagnosi all'anno.

La Lombardia, che vanta una popolazione di quasi 10 milioni di abitanti, risulta essere la regione con il numero di casi maggiore pari a circa 600; seguono la Campania, il Lazio e la Sicilia con circa 300-350 casi. Stime al di sotto dei 50 casi si riscontrano nelle regioni Basilicata (35), Molise (19) ed infine Valle d'Aosta (8).

 

prevalenza della SLA in Italia
Regione Popolazione SLA attese Nuove diagnosi
Abruzzo 1.342.975 81 20-27
Basilicata 586.853 35 9-12
Calabria 2.010.034 121 30-40
Campania 5.954.882 357 89-119
Emilia Romagna 4.442.501 267 67-89
Friuli Venezia Giulia 1.235.363 74 19-25
Lazio 5.748.792 345 86-115
Liguria 1.616.788 97 24-32
Lombardia 9.950.577 597 149-199
Marche 1.560.785 94 23-31
Molise 319.611 19 5-6
P.A. Bolzano 507.657 30 8-10
P.A. Trento 529.457 32 8-11
Piemonte 4.462.432 268 67-89
Puglia 4.090.589 245 61-82
Sardegna 1.675.411 101 25-34
Sicilia 5.048.806 303 76-101
Toscana 3.734.355 224 56-75
Umbria 907.787 54 14-18
Valle d'Aosta 127.991 8 2-3
Veneto 4.945.943 297 74-99
Totale 60.799.589 3.648 912-1.216

 

Distribuzione dei malati di SLA nel Lazio

Il Lazio ha una popolazione di circa 5,5 milioni di abitanti (fonte ISTAT 2006).

Si stimano sul territorio 330 casi di SLA e 100 nuove diagnosi all'anno. La Provincia di Roma, con i suoi 4.013.057 abitanti, è la più popolosa d'Italia ed incide per il 73% sull'intera regione.

Il 50% della popolazione dell'intera regione è concentrata nel Comune di Roma, il più popoloso d'Italia. La maggior parte dei malati pertanto è concentrata nella provincia di Roma con 241 casi stimati, di questi ben 165 nel Comune di Roma.

La Regione Lazio è suddivisa in 12 ASL: 8 nella provincia di Roma (dalla ASL RM A alla RM F) e le restanti 4 coincidenti con i confini amministrativi delle restanti province.

Il Comune di Roma comprende 5 ASL: dalla RM A alla RM E (compreso il comune di Fiumicino). La ASL più popolosa della regione è la ASL RM B, con quasi 700 mila abitanti, ed in essa si stimano circa 40 casi di SLA con 10-13 nuove diagnosi all'anno; la ASL meno popolosa è invece quella di Rieti con 9 casi.

Provincia del Lazio Pop. residente SLA attese Nuove diagnosi
Roma 4.013.057 73,1% 241 60-80
Latina 528.663 9,6% 32 8-11
Frosinone 491.548 8,9% 29 7-10
Viterbo 305.091 5,6% 18 5-6
Rieti 154.949 2,8% 9 2-3
Lazio 5.493.308 100,0% 330 82-110

 

Territorio Pop. residente SLA attese Nuove diagnosi
Roma 2.752.790 50,0% 165 41-55
restante 2.740.518 50,0% 165 41-55
Lazio 5.493.308 100,0% 330 82-110

 

ASL del Lazio Pop. residente SLA attese Nuove diagnosi
ASL RMA 485.239 8,8% 29 7-10
ASL RMB 672.049 12,2% 40 10-13
ASL RMC 543.827 9,9% 33 8-11
ASL RMD 545.286 9,9% 33 8-11
ASL RME 520.347 9,5% 31 8-10
ASL RMF 288.751 5,3% 17 4-6
ASL RMG 449.496 8,2% 27 7-9
ASL RMH 508.062 9,2% 30 8-10
Frosinone 491.548 9,0% 29 7-10
Latina 528.663 9,6% 32 8-11
Rieti 154.949 2,8% 9 2-3
Viterbo 305.091 5,6% 18 5-6
Lazio 5.493.308 100,0% 330 82-110
Distribuzione della SLA nel Lazio

Distribuzione dei malati di SLA nel Comune di Roma Capitale

ll Comune di Roma Capitale ha una popolazione pari a 2.757.790 (fonte ISTAT 2006) con una aspettativa di 165 malati di SLA sul proprio territorio. Si stimano circa 50 nuove diagnosi all'anno.

Il territorio comunale è suddiviso in 5 ASL, risultanti dall'aggregazione di 19 Municipi.

La ASL RM A comprende i Municipi I, II, III e IV.
La ASL RM B comprende i Municipi V, VII, VIII e X.
La ASL RM C comprende i Municipi VI, IX, XI e XII.
La ASL RM D comprende i Municipi XIII, XV e XVI, oltre al Comune di Fiumicino.
La ASL RM E comprende i Municipi XVII, XVIII, XIX e XX.
Ogni Municipio coincide con un distretto sanitario di ASL, ad eccezione della ASL RM E che ha solo due distretti che risultano essere ognuno l'aggregazione di due municipi.

Il Municipio più popoloso è l'VIII Municipio con 205.532 residenti: i malati attesi sul territorio sono 12 con 2-3 nuove diagnosi all'anno.

Distribuzione dei malati di SLA nel comune di Roma Capitale
Municipi di Roma Popolazione SLA attese Nuove diagnosi
Municipio I 122.611 7 2
Municipio II 122.912 7 2
Municipio III 54.241 3 1
Municipio IV 197.256 12 3-4
Municipio V 183.761 11 3-4
Municipio VI 124.846 7 2
Municipio VII 120.958 7 2
Municipio VIII 205.532 12 3-4
Municipio IX 127.155 8 2-3
Municipio X 179.298 11 3-4
Municipio XI 134.796 8 2-3
Municipio XII 164.761 10 2-3
Municipio XIII 200.114 12 3-4
Municipio XV 148.473 9 2-3
Municipio XVI 140.460 8 2-3
Municipio XVII 71.751 4 1
Municipio XVIII 133.831 8 2-3
Municipio IX 177.418 11 3-4
Municipio XX 142.616 9 2-3
Roma 2.752.790 165 41-55

 

--> torna indietro