search

home < sla < precedenti illustri

I volti noti affetti da SLA

I personaggi famosi affetti da SLA che hanno reso nota la malattia, a partire da Lou Gehrig.

Lou GEHRIG

Lou Gehrig

(New York, 1903 - 1941)

È stato il giocatore di baseball statunitense più noto nella storia della Major League e dei New York Yankees, squadra nella quale militò per tutta la sua carriera agonistica.
Stabilì un record giocando per 2130 partite consecutive dal suo esordio fino al suo ritiro, causato dalla malattia che oggi è nota con il suo nome (morbo di Lou Gehrig). È rimasto memorabile il suo discorso di addio allo Yankee Stadium di New York.
La sua vita è raccontata dal film "L'idolo delle folle" (The Pride of the Yankees), in cui Gehrig è interpretato da Gary Cooper.

David NIVEN

David Niven

(Londra, 1910 - Château-d'Œx, 1983)

Indimenticabile attore inglese, approdò ad Hollywood negli anni '30 iniziando a lavorare come comparsa in pellicole western. Il suo successo cinematografico crebbe fino al riconoscimento dell'Oscar come migliore attore protagonista nel 1959 per il film "Tavole separate". Durante la seconda guerra mondiale prestò servizio nell'esercito britannico partecipando, fra l'altro, allo sbarco in Normandia. Al termine del conflitto riprese la carriera artistica, ma con alterna fortuna, fino all'immenso successo riconquistato con il ruolo (a cui sembrava naturalmente predestinato) dell'elegante e raffinato Phileas Fogg ne Il giro del mondo in 80 giorni (1956).
Morì di SLA nel 1983 in Svizzera. Il suo pollice verso l'alto è diventato il simbolo della lotta alla SLA.

Stephen HAWKING

Stephen Hawking

(Oxford, 1942)

È un fisico britannico fra i più importanti e conosciuti del mondo. Pur essendo condannato all'immobilità dalla MND, occupa oggi la cattedra lucasiana di matematica all'Università di Cambridge (la stessa che fu di Isaac Newton). Noto soprattutto per i suoi studi sui buchi neri, è oggi uno fra i cosmologi più autorevoli.
La sua malattie è indicata come SLA, ma la progressione particolarmente lenta (la diagnosi risale al 1963) fa ritenere ad alcuni che si tratti piuttosto di atrofia muscolare progressiva, a lento decorso, che permette una sopravvivenza di gran lunga maggiore.

Charles MINGUS

Charles Mingus

(Nogales, 1922 - Cuernavaca, 1979)

È stato un contrabbassista, pianista e compositore statunitense. Genio "pazzo e arrabbiato", per sua stessa definizione, studia il trombone e il violoncello prima di passare al contrabbasso. Ossessionato dagli atteggiamenti di razzismo nei suoi confronti da parte sia di bianchi che di neri a causa delle sue origini meticce, mostra subito una fortissima spinta a primeggiare. Decide così di diventare il migliore bassista sulla scena, e ci riesce nel giro di pochi anni, suonando con Louis Armstrong, Illinois Jacquet, Dinah Washington; quando nel 1947 entra nell'Orchestra di Lionel Hampton è già leader di propri gruppi e ha già fatto i primi tentativi di composizione. Nel 1977 gli venne diagnosticato il morbo di Lou Gehrig e si affidò agli sforzi e ai tentativi di una leggendaria guaritrice messicana. Morì nel 1979.

Mao TSE TUNG

Mao Tse Tung

(Shaoshan, 1893 - Pechino, 1976)

È stato un rivoluzionario e politico cinese.
Fu Presidente del Partito Comunista Cinese dal 1943 alla morte. Sotto la sua guida, il partito salì al governo della Cina continentale a seguito della vittoria nella guerra civile cinese e della fondazione della Repubblica Popolare Cinese, di cui fu presidente, nel 1949.
Mao sviluppò un marxismo-leninismo "cinesizzato", noto come maoismo.
Morì di sclerosi laterale amiotrofica nel 1976.

Jason BECKER

Jason Becker

(Richmond, 1969)

Jason Eli Becker è un musicista statunitense. Ex-chitarrista heavy metal, nella sua breve ma intensa carriera ha raggiunto una grande popolarità nell'ambito della musica virtuosa.

Jason già a 16 anni godeva di ottima fama come chitarrista tecnico-virtuoso, a 20 anni fu chiamato a fare parte della band di David Lee Roth per prendere il posto di Steve Vai. Nel 1990, durante delle prove, mentre si stava preparando per il tour cominciò a sentire una debolezza agli arti. Gli fu diagnosticata la SLA e per questo Jason fu costretto a lasciare il tour. Nonostante la SLA, aiutato da un computer continua a comporre musica e produce album con l'aiuto di altri musicisti. Perpetual Burn: The Story of Jason Becker è il titolo di un lungometraggio sulla sua vita ripercorsa attraverso interviste con Jason, la sua famiglia e amici, e con molti musicisti d'eccezione che hanno potuto lavorare con lui nel corso degli anni.

Henry WALLACE

Henry Wallace

(Orient, 1888 - Danbury, 1965)

È stato un politico statunitense, membro del Partito Democratico.
Fu Vice Presidente sotto la presidenza di Franklin D. Roosevelt dal 1941 al 1945. In seguito si discostò dalla politica estera di Harry S. Truman, essendo favorevole ad un atteggiamento più conciliante nei confronti dell'URSS.
Nel 1948 ruppe con il Partito Democratico e si candidò senza successo alla presidenza.
Morì di SLA nel 1965 all'età di 77 anni.

Ulla-Carin LINDQUIST

Ulla-Carin Lindquist

(Kristinehamn, 1953 - Stoccolma, 2004)

È stata tra le più importanti giornaliste svedesi.
Ha iniziato a lavorare nel 1988 come conduttrice a «Rapport», il telegiornale della sera, diventando subito molto popolare. Nel 2000 si è trasferita in Canada con la famiglia ritornando in patria due anni dopo come redattrice. Il suo ultimo giorno di lavoro per la televisione svedese è stato nella primavera del 2003.
È morta di SLA nella sua abitazione nel 2004. Ha scritto "Remare senza remi", della Marsilio editore, durante questo breve periodo di malattia.

Mauro BOLOGNINI

Mauro Bolognini

(Pistoia, 1922 - Roma, 2001)

Regista italiano, studia architettura e consegue la laurea a Firenze, prima di passare al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, dove frequenta i corsi di scenografia. Diplomatosi, si orienta verso la regia e affina il mestiere facendo l'aiuto di Luigi Zampa e poi, in Francia, di Yves Allégret e Jean Delannoy.
Approda al lungometraggio con "Ci troviamo in galleria" che rivela, in una piccola parte, una giovanissima Sophia Loren. Realizza film tratti da noti romanzi quali "La notte brava" (sceneggiatura di Pier Paolo Pasolini), "Metello" e "Il bell'Antonio". Dirige i più grandi attori italiani tra cui Alberto Sordi, Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi, Gino Cervi, Nino Manfredi e Totò. Collabora con Alberto Moravia e soprattutto con il maestro Pier Paolo Pasolini. Affetto da SLA, muore a 79 anni a Roma.

Luca COSCIONI

Luca Coscioni

(Orvieto, 1967 - 2006)

È stato un economista e politico italiano, docente e ricercatore universitario di Economia Ambientale presso l'Università di Viterbo e, soprattutto, figura attiva nel sociale e nella politica con l'Associazione Luca Coscioni e i Radicali Italiani, di cui fu presidente tra il 2001 ed il 2006.
Nel 1995 gli viene diagnosticata la SLA, nel 1999 reagisce alla malattia, vi si oppone, e ritrova la sua voglia di vivere. Decide così di riprendere la vita pubblica e di ritornare alla politica, da cui la malattia l'aveva costretto ad allontanarsi quattro anni prima. La morte giunge nel 2006, a soli 38 anni, dopo 11 anni di malattia.

Cesarina (Titti) VIGHY

Cesarina Vighy

(Venezia, 1936 - Roma, 2010)

Nel 2009, all’età di settantatré anni e già gravemente malata di SLA, esordisce come scrittrice con "L'ultima estate", un romanzo dai forti spunti autobiografici, che vince il Premio Campiello opera prima, il Premio Cesare De Lollis, e si impone nella cinquina del Premio Strega. Muore nel maggio del 2010, due giorni dopo l’uscita del suo secondo libro, "Scendo. Buon proseguimento", un addio in forma epistolare costruito con un corpus di mail spedite a familiari e amici.
Veneziana residente a Roma, nel suo primo libro racconta la sua odissea, ricostruisce la sua storia, affronta il problema più rimosso della società contemporanea - la sofferenza -, ma lo fa con la mente lucida, con un linguaggio tagliente che nulla concede all’autocommiserazione o al sentimentalismo.

Stefano BORGONOVO

Stefano Borgonovo

(Giussano, 1964)

È un ex calciatore e allenatore di calcio, centravanti di ruolo. Ha esordito in Serie A pochi giorni prima del suo diciottesimo compleanno. Con la Fiorentina Borgonovo esplode formando con Roberto Baggio una coppia eccezionale di attaccanti, soprannominata "B2". Passa poi al Milan. Il 5 settembre 2008 annuncia di essere stato colpito (come tanti altri giocatori del passato) dalla SLA.
Nel 2008 ha dato vita alla Fondazione Stefano Borgonovo onlus, che sostiene la ricerca per vincere la SLA. Sempre nel 2008, Borgonovo ha iniziato una collaborazione con il quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport e con il sito dei tifosi della Fiorentina. È il malato di SLA più rappresentativo in Italia.

Adriano LOMBARDI

Adriano Lombardi

(Ponsacco, 1945 - Mercogliano, 2007)

È stato un calciatore e allenatore di calcio italiano. Regista elegante e carismatico e capitano dell'Avellino, è stato amato più di ogni altro calciatore dai tifosi della squadra biancoverde, della quale sarà anche allenatore in varie circostanze.
Negli ultimi anni, colpito dalla SLA, sarà nominato Presidente onorario dell'Avellino.
Muore a 62 anni dopo otto anni di sofferenze e di lotta contro questa malattia.
Nel 2008, ad un anno dalla morte, l'Avellino ha ritirato la sua maglia col numero 10.
Nel 2011 l'Avellino gli ha intitolato lo Stadio Partenio.

Gianluca SIGNORINI

Gianluca Signorini

(Pisa, 1960 - 2002)

È stato un calciatore, allenatore di calcio e dirigente sportivo italiano e storica bandiera del Genoa. È rimasto nel cuore dei tifosi genoani come "Il Capitano" e la società ha ritirato la maglia numero 6, indossata da Signorini, dalla numerazione ufficiale.
Il 24 maggio 2001 venne organizzata a Genova una serata in suo onore: fu l'ultima apparizione ufficiale di Gianluca.

 

 

--> torna indietro